Benvenuto,
al mondo di
Swarovski Optik

Le nostre consegne verranno effettuate regolarmente ma a causa di possibili ritardi abbiamo esteso il diritto di restituzione a 30 giorni.


Caccia in montagna


Tutto sta nello spingervi al limite. Nel mettere il cuore e la mente in quello che state facendo. La caccia in montagna incute rispetto anche ai cacciatori più esperti. Negli isolati territori di montagna, la natura la fa sempre da padrona. Due cacciatori, uno più giovane, l’altro più vecchio decidono di affrontare questa sfida. Che cosa passa loro per la mente lungo la lunga ascesa e discesa del monte, e durante l’ardua caccia?


DA UNA GENERAZIONE ALL’ALTRA

IL GIOVANE CACCIATORE.

Siamo in piedi dalle prime ore dell’alba e continuiamo a salire. Tutto questo mi ricorda una delle mie prime spedizioni di caccia, che non risale poi a molto tempo fa. Già mentre salivamo tra i boschi, riuscivamo a sentire il bramito del cervo. Guardai attraverso il binocolo al versante opposto della vallata. Riuscii a distinguere un cervo in cima ad una piccola radura. Non lo vedevo benissimo ed era difficile andare a segno. Mio fratello mi fece un cenno. Un po’ più in alto c’era un altro cervo. Dopo aver mirato, decisi di sparare. Il cervo era in una buona posizione al momento del tiro. Mio fratello mi diede una pacca sulla spalla in segno di approvazione.

IL CACCIATORE ESPERTO.

La caccia in montagna è qualcosa di straordinariamente bello, dove fatica e soddisfazione sono strettamente interconnesse. Ma chiunque decida di buttarsi in quest’esperienza guadagna molto di più di una preda. Ecco la lezione che ho imparato la prima volta che ho accompagnato mio padre tra le montagne. Quella volta, la lenta marcia verso l’alto si interruppe bruscamente quando lui avvistò un cervo a circa 200 metri da noi. Mi porse i suoi binocoli Habicht in modo che potessi vederlo anch’io. Lo seguimmo nascosti tra gli alberi fino a raggiungere la distanza di tiro perfetta. Il suo tiro pulito fece nascere in me la passione per la caccia.

IL GIOVANE CACCIATORE.

Avevamo attraversato la zona più impervia, quando avvistammo qualcosa nel rado bosco. Era forse un camoscio? Afferrai il binocolo. Sì, era davvero un bel camoscio. Mi chinai di fronte ad un tronco d’albero, usando lo zaino come supporto. Poi, diedi una rapida occhiata al mio compagno di caccia, che annuì con il capo. Mirai all’animale, che avrà avuto circa un anno, e feci quello che dovevo fare. Lo colpii un dito dietro la spalla. Poco dopo, intorno a noi regnava la quiete.

IL CACCIATORE ESPERTO.

Un buon colpo. Ben fatto. Non è facile per i giovani cacciatori colpire il bersaglio in un angolo. Ma quando questo accade, significa che hanno un futuro nella caccia. Tutto ciò dimostra che smartphone, conoscenze centenarie e disciplina della caccia non sono incompatibili. Ma è proprio la disciplina che conta quando si caccia in montagna.

IL GIOVANE CACCIATORE.

Nello zaino il camoscio pesava circa 14-15 chili, e camminando cominciai a pensare che era diventato sempre più pesante, passo dopo passo. Di certo non lo davo a vedere, anche se avevo la fronte imperlata di sudore. Il mio compagno di caccia sembrava estasiato e, più scendevamo a valle, più si animava raccontando aneddoti dei suoi esordi da cacciatore. Non mi restava altro che andare avanti, un passo alla volta.

IL CACCIATORE ESPERTO.

La caccia in montagna ci assegna il nostro posto nella natura, una cosa che i cacciatori esperti possono trasmettere ai giovani. Ed è proprio quando si caccia tra le montagne, quando tanti fattori possono determinare un successo o un fallimento, come la capacità di resistere, l’attrezzatura o le condizioni atmosferiche, che occorre sapere cosa fare e cosa non fare. Bisogna chiedersi: quando punto il bersaglio, sono abbastanza sicuro di me da prendere la giusta decisione? Una volta uccisa, sono in grado di trasportare nello zaino la preda fino a valle? Mio padre mi ha insegnato tutto. Adesso è tempo che il suo sapere venga trasmesso ad altri.

Prodotti consigliati
EL Range
EL Range IL MASSIMO DELLA PERFEZIONE
Inizio pagina